Pubblicato da: geeketto | lunedì 24 novembre 2008

Prova : Triumph Thruxton 900 edizione 2008

image

Ieri sono andato a provare la Triumph Truxton eee …
… non adate a provarla se non disponente di 9200 € in banca !

image Premetto che sono sempre stato attirato dello stile retrò , infatti mi ero ripromesso che appena Yamaha metteva a listino
la XS-V1 Sakura , passavo in banca e poi dal concessionario …
… mi capirete se metto in conto anche il litigio con la morosa 🙂

Cafè Racer
La TRIUMP THRAXTON fa parte delle cafè racer, ossia moto dalle linee classiche con motori e ciclistiche moderne.

image

Mi correggo …
la Triumph Truxton è la più bella Cafè Racer di serie , oggi disponibile sul mercato.
Certo certo ci sono Ducati,Guzzi
… ma questa è davvero emozionante.

Emozione , si ripensandoci è proprio la sensazione che sa donare questa moto,
e la provi non solo mentre la guardi ferma e paciosa sul cavalletto, ma sopratutto mentre viaggi in 3° ai 90 orari percorrendo una bella statale con il vento gelido di novembre che ti entra da ogni piega del giubotto.

Ma che pirla vi sto raccontando il finale
… partiamo dall’inizio
Ieri , mi reco dal concessionario Triumph di Torino , così per provare la
Street R o la Boneville non so, mi mancano tutte e due.

La Street R era uscita con il figlio del titolare quindi richiedo una Boneville,
ma anche lei non era disponibile e il vecchio concessionario con tono
molto dimesso mi dice che c’era solo una Thruxton Rossa da far provare.

image “Bha! Non ero venuto per questa … mmm … ma nera non c’è?”,
Bhà !!! Un po’ per non tornare a casa senza aver provato nulla, un po’ perchè già a colpo d’occhio mi intrigava
… e allora decido di provarla.

Pratiche di rito.
Patente, documenti, firma qua firma la …
… e sono già in strada (mi sembra una canzone di Vasco)

Accendo la moto e per fortuna il concessionario mi dice che il tachimetro
era in miglia e i Km erano segnati nella parte interna dello strumento …
… per fortuna me lo ha detto prima , altrimenti oltre al velox di Corso Regina
avrei avuto un’ opinione sfalsata della comodità del mezzo alle diverse andature.

image

Bhà andata …
Pigio la frizione morbidissima
Abbasso l’alluce e via …

Prima sensazione …
La prima sensazione è quella che non dimentichi e io non ci ho mai preso 🙂
Comunque trovo il manubrio molto leggero e facile da girare a destra e sinistra,
e io abituato alla Versys lo trovo molto strano, ma in fondo è normale pensando
alla ciclistica molto differente.

Comunque a parte questa sensazione che mi accompagnerà per tutto il resto
della prova , esco dal portone del concessionario.

image

image Prima frenata …
Pensata! ..  fatta! … e mi ritrovo gli scarponi a terra ben saldi.
Bhè non male la prima frenata della dorsoduro era stata un po’ più barcollante, qui i piedi van giù precisi , la sella è bassa e la leva del freno non aggredisce i dischi.
.. bhè sul web criticano il poco mordente del freno anteriore, ma non mi posso pronunciare,
il fenomeno lo si può notare quando si inizia a guidare il mezzo com maggior malizia, e forse con una vocazione più sportiva e aggressiva.

image
Destra sinistra … non c’è nessuno … Gasssss
Che motore questo 900, rumore educato (sfonderei lo scarico alla ricerca del sound)
motore fluido quasi elettrico (veramente da provare) e via mi immetto nel primo
corso dall’asfalto rattoppato.

La prima cosa che mi colpisce e che tra le mani non ho dei semimanubri bassi ,
ma un piccolo manubrio molto arcuato verso di me e rialzato con una curva appena accentuata … e si questa è la novità del modello 2008.
Non ho mai provato la Thruxton con i semimanubri,  ma questo mi sembra comodo,
forse le pedane arretrate e un po’ sollevate mi sbilanciano in avanti e il manubrio molto archuato mi fa leva sul palmo esterno della mano.

Tra me e me penso “manubrio un po più dritto , curva 1cm più alta e via …”
certo di questa affermazione non saranno contenti i seguaci del sito triumphchepassione ma …

image Devo mettere la seconda, altro test importante, vediamo un po’
leva del cambio ben spaziata e ci infilo bene lo sarpone, tiro su e … già fatto !
Nessun clack clonc crunk , il comando è morbido , l’escursione corta
e il cambio prende la marcia senza resistenze e rigetti.

Lascio la frizione morbidissima e semplice da modulare (non è idraulica)
e quel motore con una semplicità imbarazzante mi porta al primo semaforo.
Rimango stupito dal motore, non è brusco , ma esprime una spinta corposa,
lineare … quasi elettrica.image
E giuro che quando leggevo che il motore sembrava elettrico facevo fatica a capire,
ma poi provandolo ho capito.
Grandi !!! I tecnici inglesi che hanno pensato a un 900cc con 70cv ma distribuiti su tutto l’arco di erogazione , hanno così ottenuto un motore semplice per tutti anche per i principianti , che sa donare gusto anche a quelli che ricercano qualcosa in più.

Potrebbe sembrare un lecchinaggio alla Triumph, ma premetto a me non mi paga nessuno, per provare e recensire le moto, e non ho nemmeno i banner pubblicitari.
Questa motore è davvero da provare.

Ritorniamo al semaforo
Aspetto il verde impaziente e intanto noto che imagela schiena non è caricata troppo che in fondo sono comodo e i piedi toccano bene per terra senza pedane o altro che mi grattugi i polpacci.
Davanti a me quel bel serbatoio dalle forme sinuose e provocanti con un bel tappo del carburante senza chiave e ben cromato.
E si mi trovo sopra una moto da un gran carisma estetico e inizi a sentire qualcosa che ti entra dentro …
”… rossa no ! a me piace nera”


VERDE

Riparto e davanti a me c’è una curva di 90° , sono in prima marcia e a bassa velocità,
forse sono un po titubante poichè la moto non è mia e il manubrio lo sento molto diverso dalla Versys, comunque affronto la curva pensando di avere tra le gambe una moto da 200Kg a secco , e rimango piacevolmente sorpreso quando mi accorgo che gira rapida e senza indugi, e con questo motore che non strappa, mastico tutti i 90 gradi e mi ritrovo sul rettilinio.
Sorprendentemente Facile !!! 🙂

image

Ci siamo bel corso per spalancare
1° 2° 3° 4° 5° e vai ! Il vento si infila dapertutto e penso dentro di me
“Devo cercare un cupolino … NERO !”
Come se già avessi deciso di comprare questo mezzo …
che non volevo neanche provare!

La moto scivola via con ogni marcia con una semplicità imbarazzante,
la posizione in sella è comoda ma un po’ protesa in avanti e mi espone la parte superiore del corpo all’aria.
Verso i 90-100 Km/h (non mi chiedete quante miglia sono) inizio a sentire la pressione dell’aria che mi disturba …
dalla fretta di provare la moto non mi ero messo bene la sciarpetta e un guanto lasciava passare il gelo di novembre.

Bhè proviamo ancora un po’ e vado ai 130 image
”… e così che guidavano un tempo?
… non potevo provarla a giugno ?!?
fa un po’ freddino …
.. non sono scomodo
il manubrio spinge all’esterno del palmo
… ci sarà un cupolino retrò ?

… ma chi se ne frega è una figata”

cascoBhè non riuscivo a descrivere come si sta
cavalcando una Thruxton ai 130 Km/h
nel mese di novembre, quindi vi ho trascritto i miei pensieri dentro il casco.

In sella alla Thruxton mi convinco che non bastano i 100CV nipponici per provare le emozioni di guida che sto vivendo
… anzi quelli li ho sempre trovati esagerati , per uno che usa la moto 12 mesi all’anno.
Questa Thruxton regala emozioni …
… quelle emozioni che possono darti solo le MOTO … quelle vere !!!

Autovelox
Ocio !!! L’ autovelox di Corso Regina, questo si che ne ha fulminati di motociclisti.
Chiudo il gas , mi metto ai 70km/h e pigio il comodo comando della freccia.
Uscita di Corso Marche qui ci sono un po’ di curve …
Lascio dentro la 5° (ne ha solo cinque) e dai 140Km/h (circa) affronto un bel curvone da 270° ,non so a che velocità ,ma molto bassa (la moto non è mia).
La cosa che mi lascia più di stucco e che non sento il bisogno di scalare il motore
c’è sempre, risponde preciso e senza indugiare.
Scende in piega con molta facilità e mentre la cavalco sbilenca son felice di sentirla
precisa e leggera che un po’ mi ricorda una naked (dopotutto lo è).

image La curva è lunga e in discesa
… e lei resta li ! Dove voglio che resti
Bene !
Fare uno scarto o un cambio di traettoria è pane per i suoi denti, ma fate prima a provarla che aspettare che ve lo racconti.

Quando mi ritrovo ai 60Km/h (+ o -), intravedo la fine della curva ,
e smanaccio il gas  sempre con la 5 dentro (l’ho fatto a posta).

Sale su di giri rilassata come se nulla fosse quasi a dirti
“Volevi mettermi in crisi … pivello!!!”
Sorry !!! La moto prende i giri come nulla fosse e con calma inglese mi proietto
sul lungo settilineo che mi si spalanca davanti.
”… mmm … un bel corso libero e senza semafori … Gasss”
Guardo gli specchietti per vedere se mi posso muovere di carreggiata
“… GLI SPECCHIETTI !!!”

Fiuuu … eccoli sono posti all’esterno del manubrio orientati verso il basso
Bhè bhè … non inquadrano spalle o gomiti
Bhè Bhè … non vibrano
bhè Bhè … vedo tutte quelle macchine la dietro
… che dire belli , cromati e funzionali … fossero anche abbronzati !!! 🙂
GASSSS

Due curve veloci da 100Km/h e mi rendo conto che ci sto prendendo la mano.
Salita a palla e spalancata alla vista del lontano semaforone verde.
Qualche sobbalzo per asfalto rovinato preso ai 90 credo,
che figo la moto non se ne accorge … lo digerisce bene … chissà in curva ?

Curva a 90° molto larga e mi riavvio dal concessionario tra gli sguardi della
brunetta al semaforo
… e bè la Thruxton vuol dire anche questo … se era nera però …

image

CONCLUSIONE
Che dire … ammazza quanto ho scritto forse ho detto anche troppo !
La moto va bene , il telaio è sincero , il motore elettrico riprende in 5°
a 800 giri
senza strappare , sembra che non conosca il significato del vocabolo.
Il cambioè come lo vorreimorbido preciso senza clak clunk clash
I freni punto dolente (così leggo su internet) mi sembrano adeguati alla potenza,
ma con questa non ci penso neanche a farmi i staccatoni da antisaltellamento.
Le sospensioni e si sono morbide , ma quel morbido che ho gustato per farmi un giro in città senza soffrire e prendendomi le mie soddisfazioni ,
ma basta un kit molle + olio per accontentare tutti.
La sella non mi ha dato nessun problema morbida e dritta, certo la preferirei monoposto magari in cuoio
… ma per quello c’è sempre tempo.
Il Cupolino ci vuole !!! Un must per migliorare la pressione dell’aria
… e si, quello si !
Ma negli after market si trova di tutto dal moderno all’ old-racer ,
in questo campo la Thruxton ha pochi rivali.
Manubrio un po’ più alto un po meno arcuato
… non me ne volgiate , se mai trovo i soldi per comprarla , IO la ritiro così.

Ma la cosa più importante e mettere insieme tutte questi pezzi meccanici
e sentire come riescono ad animare l’emozione che ti sale mentre
guidi questo spettacolare mezzo.

… e no ! Mi chiedete troppo !
Questa emozione non so proprio descriverla!
Andate dal vostro concessionario Triumph di fiducia (e non)
prendete una Thruxton, e fateci un giretto di 2 ore
… e solo allora , capirete di cosa stavo parlando

image
PS
mi raccomando lasciate il portafoglio a casa
… io mi sono violentato per non dare la caparra.

Io le moto le amo Brune
… ma questa Thruxton Rossa è davvero pepata e stuzzicante,
mi sa che la compro così :)))))

image image

SCHEDA TECNICA

  • Motore 4 Tempi
  • Alesaggio 90 x 68mm
  • Cilindrata 865 cc
  • Rapporto di Compressione 9.2:1
  • Numero cilindri 2 in linea
  • Orientamento trasversale
  • Alimentazione Iniezione
  • Potenza 70PS (69bhp) a 7,250 giri
  • Regime di potenza massima 7,250 giri/min
  • Coppia 72Nm (53ft.lbf) a 5,750 giri
  • Regime di coppia max. 5,750 giri/min
  • Cambio 5 marce
  • Trasmissione finale catena
  • Avviamento elettrico
  • Telaio Tubolare in acciaio
  • Freno anteriore: Un disco da 320 mm
  • Freno posteriore: Un disco da 220 mm
  • Cerchio anteriore A raggi, 18 x 2.5in
  • Cerchio posteriore A raggi, 17 x 3.5in
  • Pneumatico anteriore 100/90 18
  • Pneumatico posteriore 130/80 R17
  • Peso 205kg (451lbs)
  • Lunghezza 215 cm
  • Larghezza 66 cm
  • Altezza sella 81 cm
  • Interasse 1490 mm
  • Capacità serbatoio 18 litri

PREZZO
Prezzo franco concessionario € 9.200,00

THRUXTON CUP : CAMPIONATO MONOMARCA
image
Non sono molto informato sulla vicenda ma ho letto che organizzano un campionato Monomarca Thruxton Cup.
Per partecipare basta iscriversi e comprare un KIT di elaborazione standard , ma non sono a conoscenza del prezzo, ho solo visto che su moto.it c’è qualcuno che la vende già preparata da gara.
Eventuale telaio storto a parte,
è interessante vedere come la guidano questi manici della Thruxton Cup.

image

IL VIDEO della THRUXTON CUP

PERSONALIZZAZIONI
La personalizzazione a cui si può sottoporre la Triumph Thruxton è davvero infinita,
e attingendo a un vastissimo catalogo accessori After Market ,
sarete in grado di crearvi una moto unica.
Io sposo molto questa politica delle personalizzazioni , anni fa possedevo una Morris Mini e già allora ero divertito dalle personalizzazioni a sui sottoponevo la mia amata.
Un po cromata qui … un po’ di radica li … 😉
E’ un modo per essere orgoglioso del proprio mezzo, che cresce negli anni,
e fa bene all’ occhio , al polso e al cuore … forse un po’ meno il portafoglio !
Ma personalizzare una moto crea un feeling che una japu non sa dare.
Già il portafolgio … bhè …
A conti fatti se pensate che questa moto la terrete
più di una japu che vi stufa dopo 1 anno (esperienza diretta)
che mantiene un’ottima quotazione dell’usato,
e poi mettiamo sulla bilancia la soddisfazione e l’amore che vi sa infondere
questo pezzo di ferro con due ruote …
Bhè forse siamo a pari
… e ci aiuta a digerire questo mondo … 🙂

image
image

image

COMUNITA’ INTERNET : TRIUMPH CHE PASSIONE
Bhè ormai è fondamentale !!!
Quando comprate una moto è fondamentale avere un sito internet di riferimento,
e per la Triumph l’unico e impareggiabile riferimento è : TriumphChePassione

Qui potrete avere le risposte a ogni vostro quesito, conoscere altri appassionati come voi e avere tutto il materiale per poter plasmare la vostra Cafè Racer.

Volete un esempio ?
Reparto SCARICHI
http://www.triumphchepassione.com/scarichi-thruxton-marmitta.htm

Elenco dei fornitori AfterMarket
http://www.forumtriumphchepassione.com/forum/bonneville-thruxton-scrambler-speedmaster/29330-dossier-classic-link-post-utili-guide-informazioni.html

Ma non finisce qui , il sito promuove e fornisce moltissimi servizi, informazioni e consigli.
Non a caso si fregia del titolo di “Forum Triumph più attivo d’ Italia!

Immancabili l’elenco degli accessori di :
http://www.newthruxton.com/index.html
http://www.airtech-streamlining.com/triumph/bonneville2001-06.htm

image

Che dire di più ?
Ho scritto tutto …
… forse troppo
mi sa che questa Triumph Thruxton mi ha STREGATO !!!
Non pensarci … non pensarci … che poi finisci dal concessionario !

VIDEO


Responses

  1. […] in citt a dimenticavo io sono di Torino e questo l’articolo che ho scritto sul mio blog : Geeketto : Prova Triumph Thruxton/ Vi chiedo supporto per la […]

  2. […] Intanto leggiti questa recensione fatta con tanta passione!!! __________________ ISOLDMYSOULTOROCKNROLL!!! TRIUMPH […]

  3. […] pareri in termini di guidabilit e prestazioni del motore? scusate per le domande…. Leggiti questa recensione fatta con tanta passione!!! __________________ ISOLDMYSOULTOROCKNROLL!!! TRIUMPH […]

  4. Yesterday, while I was at work, my cousin stole
    my apple ipad and tested to see if it can survive a twenty five foot drop,
    just so she can be a youtube sensation. My apple ipad is now destroyed and she
    has 83 views. I know this is completely off
    topic but I had to share it with someone!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: