Pubblicato da: andrea1968zoppini | sabato 25 luglio 2009

APRILIA DORSODURO PURO CAVALLO DI RAZZA ITALIANO

P18-07-09_12.33 Aprilia Dorsoduro una moto che fa’ divertire. Con questo bicilindrico da 750 cc Aprilia entra alla grande nel settore delle superpermotard.  95 cavalli di pura adrenalina , che si imbizzarriscono quando il loro cavaliere decide di usare la mappatura sport, ma che diventano docili  quando la strada e il traffico cittadino obbligano ad una andatura normale in modalità Touring. Se poi siete in difficoltà quando piove o nel pavé delle proprie cittadine allora c’è una terza mappatura rain dove la potenza viene del tutto eliminata per una guida tranquilla e in sicurezza.

Il progetto Dorsoduro 750 Aprilia l’ha sviluppato in collaborazione con il reparto corse e grazie all’esperienza dei  4 titoli mondiali vinti con le SupeMoto ora abbiamo in strada una moto con prestazioni e dotazioni eccelse, che la possono mettere in diretta concorrenza con mezzi di cilindrata decisamente superiore.

La Dorsoduro di difende bene in qualsiasi tipo di strada . Ma è nel misto veloce che riesce a fare la differenza con un tiro sotto da paura . E’ stata realizzata attorno al propulsore da 750 cc. bicilindrico 95 cv a 9.000 giri e una coppia massima di 8,25 Kgm a 7.000 giri sono valori record per un bicilindrico di questa cubatura.Dati che da soli fanno capire cosa ci si può aspettare mettendosi alla guida.

E allora eccomi qua a raccontare come si comporta in strada questa piccola belva italianaP25-07-09_13.17

Ben bilanciata, una ciclistica che fin dalle prime curve ti fà sentire subito a proprio agio, un motore molto elastico con una bella coppia ai bassi. Maneggevole nel misto provata sui Colli Euganei la tentazione di andare con il ginocchio a terra era tanta, ma ad un certo punto mi sono contenuto. Il bello di questa moto è che la puoi guidare o come una supermotard con il piede fuori in staccata o come una supersportiva. In tutti e due i casi attenzione mentre si piega, che facilmente si riesce a limare le pedane, forse un po’ troppo basse per la guida al limite.Per osare  un po’ di più consiglio di provarla in pista  magari  ad Adria dove cì si può divertire veramente danzando tra i cordoli . Chi è abituato alle moto supersportive sentiranno la mancanza della botta che un 1000 dà nell’allungo , ma devo dire che alla fine la rapidità con la quale si esce dalle curve e l’agilità fa’ scordare questa “piccola” differenza.
La gommatura è buona quella di serie, le Pirelli Diablo Corsa 3 sono ottime gomme e danno sicurezza . Ottima la frenata, le pinze ad attacco radiale e i dischi “wave” flottanti da 320 mm combinati con il posteriore da 240 mm lavorano sempre al meglio dando una sicurezza estrema in staccata . La ciclistica della Dorsoduro  è qualcosa di sensazionale come del resto tutte le Aprilia veri e propri capolavori di ingegneria applicata alle moto. Nelle curve si riesce a girare stretto uscendone poi a gas completamente aperto senza avere nessun tipo di perdita di aderenza. Ma anche chi è alle prime armi può permettersi di domare una Dorsoduro. Infatti per i neopatentati c’è la versione depotenziata a 25 kw . In definitiva una moto tutto fare, una bella alternativa alle supersportive giapponesi unica nel suo genere un puro cavallo di razza italiano.

Andrea Zoppini

dorsoduro io e lei


Responses

  1. […] APRILIA DORSODURO PURO CAVALLO DI RAZZA ITALIANO « Geeketto […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: