Pubblicato da: geeketto | martedì 29 settembre 2009

Ducati Sport 1000 : First Test

image

Dopo la mia avventura con la Kawasaki Versys , mi sono preso un periodo di meditazione , cavalcando un Piaggio Ciao Teen del 1990.
Bello girare in città con il mitico Ciao, ma ogni volta che gli amici partivano per un giretto in montagna , mi sentivo molto irrequieto.
Così, quando è arrivata l’ occasione buona, mi sono comprato la
Ducati Sport Classic 1000 monoposto.
Ne ero innamorato dal 2006 e finalmente è mia!!!
Per la cronaca ho deciso di chiamarla LA PODEROSSA, Il onore alla mitica moto del Chè “La Poderosa”
Mi sono già affezionato alla Poderossa ed ho deciso di tenere un diario di bordo online,
luogo ideale dove riportare tutta la vita della mia compagna …
… che possa essere di utilità a qualcuno ? Bhà !
Ma adesso andiamo a raccontare il mio primo giro serio sulla DSC 1000,

imageDomenica mattina, ancora un po’ stanco dal viaggio per accompagnare Powder a comprare la sua Ducati S2R 1000 …
… mi avvio verso l’edicola, con il passo alla Big Lebowsky , per comprare la rivista SuperBike.
Ohh Lalà cosa vedono le mie pupille , la comparativa delle vintage italiane,
Morini VS Ducati Sport Classic
Evvai !!! La compro !!!

Flap Flap Flap … mmm … flap flap … mmm … ecco ci siamo … mmm
Scomoda !!! … evvabbè aveva i semi manubri bassi … mmm
… mmm … Bha ! … Sgrunt … e no ! … Bha ! … Bha ! … Bha !

Risulta una moto di altri tempi che si guida in posizione assurda e
ed è talmente scomoda da non riuscire a percepire ogni gusto di guida.

imageAllora , Ducati , sentimi bene !
o dai ai giornalisti una moto con i semi manubri alti e metti a listino un KIT ufficiale per il manubrio o ti sputtanano sto modello all’infinito.

E adesso una volta per tutte diciamo come stanno le cose. Io l’ho provata dal concessionario con i semi manubri bassi
e vi dico che ero molto turbato, la moto aveva una posizione estrema.

Poi sono andato a ritirare il mio bell’usato a Vicenza e me la ritrovo con il KIT dei semi manubri rialzati … tutto un altro film !!!

imageLe mani sono all’ altezza della strumentazione e non sotto le piastre,
e quando guidi in velocità ti sdrai sul serbatoio vincendo meglio la pressione dell’aria, e proprio quel poco di pressione che ti investe che ti aiuta a non poggiare troppo il peso sui polsi.
Io sono 1.72 cm e mi ci sono trovato da dio , ma non so bene se è indicata a fantini sotto il metro e 70.

Quindi il prossimo che mi dice che è scomoda, lo sfido a stare sul monster per più di 100 Km e non sentire il desiderio di sgranchirsi un po’ …
… bhè è esattamente la percorrenza che fai con la sport 1000, prima di voler sentire il bisogno di una breve pausa … e diciamo che è accettabile … o no !

image A già !!!
Se chi si avvicina a questa moto pensa che sia un modello per fare il figone in città
e bazzicare tutti i bar alla moda
… e bhè lo può fare di certo, ma potrebbe rivolgersi ad altri modelli.
La Sport 1000 ha la frizione a secco che risulta un po’ dura ( bhà ) e una posizione di giuda coricata.
Con i Termignoni e il coperchio frizione aperto fai già un bel casino e consuma anche un po’ (120 km e si accende la spia)
ma lasci scarichi e centralina originale consuma il giusto (20Km/l)

image Quindi …
… si diciamo che non è una moto per tutti !
E’ una moto per chi ama le Cafè Racer ,
e adora danzare tra le curve …
… rigorosamente monoposto
… almeno la mia … mmm
… l’hanno fatta anche biposto
… ma li perdono, anche in Ducati hanno dei momenti di debolezza

Per quanto riguarda l’articolo di SuperBike … lui perdono in parte …
perchè mi rendo conto che per loro esistono solo le superbike ,
e poi perchè li invidio tantissimo … fanno un lavoro fantastico
… anche se sono un po’ stufo di sentir parlare solo di Triumph Street Triple !!!

image

A già dimenticavo
… si girano tutti a guardarti,
e la domanda tipica è :
“Ma è una moto degli anni 70
o è una replica ?”

ed ovviamente dovete rispondere
“E’ del 1969 ed l’ho appena finita di restaurare … una faticaccia”

image

… i bimbi dormono !!! zzz zzz
… la moglie è distratta !!! bla bla bla
Sgattaiolo in garage e la porto fuori a spinta altrimenti con casino che fa sveglio tutti.

Evvai !!!
… vado a fare un giretto alla faccia di di chi la trova scomoda !!!

Mi metto gli Speedy, allaccio i guanti e sono già in strada
la gente si volta e guarda sconvolta … l’ho assordata
Ops …

BrrBrr Bruuummm Bruuummm Clank Clank Shhhh Shhhh Brummm Tlank … e via
Metto la prima, e mi si riempie il cuore costatando che le marce entrano come il burro, mentre la leva della frizione spinge per tornare alla posizione originaria …
… a me non da fastidio , ma se proprio volessi, mettendo l’attuatore della frizione (rigorosamente STM 30mm a 120€) lo sforzo alla leva diminuirebbe del 30% …
… ma si vocifera che poi la folle diventerebbe difficile da trovare,
mentre adesso sia dalla prima che dalla seconda, con un leggero colpetto,
si accende precisa la luce verde del Neutral.

Mi infilo nel traffico di Torino , rigorosamente sotto i 2500 giri ,
aspettando che il dispay della temperatura smetta di segnalare LOW
e inizi a conteggiare oltre i più adeguati 50°C.

Un’attesa snervante, borbotti con questo bisonte tra le cosce facendo un casino infermale Clank Clank Shh Shh Prooop Prooop nell’attesa che una sorta di semaforo ti accenda la luce verde.

50 !!! Vai ci siamo, adesso non mi sento di farla soffrire.
Sono ancora in città, ma ancora 2 Km e mi lascio alle spalle la squadrata Torino.

image Eccoci finalmente ! Un po’ di statale dritta, scaldiamo bene bene motore e gomme e
ci mettiamo alla ricerca di un po’ di curve.

Senza il cupolino della Versys ,
l’aria arriva possente e ti schiaccia tutto il casco all’indietro … mi fermo solo un attimo per mettere gli occhiali da vista ben aderenti altrimenti avevo proprio il ferretto in mezzo agli occhi.

Riparto e mi convinco che la posizione di guida mi piace .. e anche parecchio !
Posso scegliere se stare sdraiato o un pò più alto ,
posso portare il peso sui polsi o se tenerlo un po’ con la schiena.

Il sella posso muovermi indietro e avanti, fino a far sposare i gemelli con il serbatoio,
ma il bello inizia quando arrivano le prime curve, la sella permette facili spostamenti laterali, senza compromettere la stabilità della moto.
… ops un colpetto e via … e tutta la curva ti scorre sotto … è tutta un’ altra prospettiva!

image Fin qui procede tutto bene, ma adesso arriva una rotonda …
… l’eresia ingegneristica del nuovo millennio !
Non sono ancora abituato alle rotonde ,
e per tenerla giù faccio forza sulla pedalina interna, accompagnando la traettoria con il corpo
… tutto bene ? Quasi !
Il bicilindrico borbotta un po’ sotto i 3000 giri e mi aiuto di frizione per sgusciare tra
le macchine che sbucano da tutte le parti.

Aia !
Che buco !
La prossima volta non mi frega !
Le sospensioni sono tarate sul duro e ad ogni buco rischi di spalmare i gioielli al serbatoio … io ho preso l’abitudine di sollevarmi un po’ sulle pedaline e di lasciar andare la moto come quando si cavalca al galoppo … non so se ho reso l’idea ?

Inizia un  po’ di misto veloce.
Era ora ! Mi ero già stufato delle andature lente, e ormai il bicilindrico è arrivato
altre i 100° C, emanando un calore poco piacevole sulle gambe.

image Al salire dei giri i Termignoni salgono sul palco, risultando molto intonati sia in accelerazione che in scalata.
La moto diventa molto stabile, ma ha un po’ di reticenza a lascarti il controllo
destra sinistra … ha una determinatissima
voglia di restare in traettoria.
Tutto bene … mmm
Se mi allargo a destra per prendere la prossima curva a sinistra, la moto vorrebbe proseguire verso destra, e devo spingere sul manubrio di sinistra, lasciando un po’ di gas, per rimetterla sulla corretta traettoria.

Bhè non prendete tutto per oro colato !
Ero abituato alla Versys che la buttavo a destra e sinistra senza ritegno,
ma poi quando affrontavo curve oltre i 120Km/h , il Kawa sembrava la prima donna
del Moulin Rouge.

image

Quindi avvallato il postulato che dice “Ogni moto ha la sua guida”
mi rimetto dentro il casco.

Le curve sono rotonde e le affronto ai 110 Km/h, le Pirelli Diablo di secondo equipaggiamento sono calde e offrono un’ ottimo grip, ma sorprendono ancor più
per la progressività con cui assecondano la piega.

image Inizia un po’ di salita, passo qualche paesino, e la strada si stringe
e con lei anche il raggio delle curve.
Durante la salita, mi accorgo che la posizione di guida diventa ancora più comoda.
Il peso che prima gravava sui polsi,
viene alleggerito dall’ inclinazione della salita, ma adesso devo fare ancora i conti con delle curve più accentuate.
L’ingresso in curva lo affronto a velocità più bassa, diciamo intorno ai 70 Km/h,
e non sempre scelgo la traettoria ideale.
Anzi qualche curva mi viene male e sono costretto a correggere con il posteriore per non finire nel villino della signora che prepara la grigliata.

Adesso la curva, inizia incazzata, poi stringe e ti tiene alla corda.
… Geeketto non hai più la Versys, Geeketto non hai più la Versys …

Allora la prendo larga, cerco di non spigolare e la faccio bella tonda,
spingo di pedalina interna e apro il manubrio verso l’esterno,
Bene !
Adesso stringe e devo tenerla giù …
… cerco la corda e mantengo la direzione … grande !
il punto all’orizzonte si apre , quindi pelo un po’ il gas e mi proietto fuori dalla curva.

image

Che figata !!!
Il culo esce un po’ dalla sella …
il corpo abbraccia la moto,
e leggermente spostato verso l’interno
vedo tutto l’ asfalto che scorre sotto di noi.

Sbacchettamenti ?
Esitazioni?
Marcia Sbagliata?

Qua siamo su un altro pianeta

Grande Poderossa!
La moto va giù bene e l’anteriore ti sembra proprio granitico, forse troppo,
tiene bene la piega e non si scompone neanche con l’asfalto un po’ segnato.
Quando esci peli il gas con il pompone giù di tono, e lui ti proietta con una forza goduriosa … ma senza metterti in apprensione … fico !

Che motore ! Quando entri in curva, ti da tutto il freno motore che ti serve,
facilitando di molto il lavoro dei freni anteriori, e quando esci nel rettilineo
rimetti la testa centrale e schizzi via sdraiato sul serbatoione.

Ha circa 90 cavalli , e con il kit Termignoni forse arriva a 95 massimo 100,
ma a cosa servono più cavalli ?
Qui ho tutto quello che serve, e sono in grado di utilizzare solo il 40% del potenziale
… con l’affiatamento posso arrivare all’ 80%
… ma io dei 140CV non ne sento proprio il bisogno !!!

image Però … però … però
Una cosa l’ho notata !
Quando entri in curva, un po’ troppo veloce, durante la frenata la forcella scende un po’ troppo per i miei gusti
… e quindi un po’ per tutti diciamo.
Questa Mazzocchi da 43, non è regolabile
e non è una bella notizia …
… io sono malato per le sospensioni
quindi o si cambiano molle ed olio,
o si mettono le forche della S2R 1000
o si comprano due Ohlins nuove nuove da 1900€ scontate su Ebay (mi sono già documentato)

Per il mono dietro non saprei !
E’ un SASC pluri regolabile, e non ho notato pompaggi in accelerazione
o sedute del posteriore troppo accentuate in ingresso di curva.
Però lo tengo d’occhio e al massimo ho già trovato su Ebay un bell’ Ohlins da 900€

Per l’ammortizzatore di sterzo non so!
Come optional Ducati Performance ho visto che c’è quello laterale, ma non mi piace,
e su internet ho visto che esiste il WASP, un kit che permette di montare un Ohlins
sulle piastre della forcella … non male al prezzo di 450€ compreso Ohlins

A parte il problema dell’affondamento delle forcelle, vi ricordate che avevo notato anche una tendenza a mantenere la traettoria impostata.
Bhè questa tendenza si potrebbe anche imputare alle forcelle,
o ad un interasse maggiore rispetto alle Nacked moderne,
ma i cerchi a raggi non Tubless che montano pneumatici con camera d’ aria,
potrebbero anche metterci anche la loro parte di colpa.

Manco a dirlo ho già cercato sul Web i cerchi Alpina, ma in GDA Tingavert
mi vengono a costare oltre i 1200 euro , mentre i validissimi Fa.Pa
sempre in GDA Tingavert riesco a spuntarli a 890 euro.
Non sto neanche a dirlo che sono in trattativa ?
Seguite le evoluzioni della mia Sport 1000 aggiornate sul diario di bordo online.

image Rientriamo nel casco, e le curve si succedono una dopo l’altra,
la strada si rovina un po’ , e nel tratto alberato c’è dell’umido per terra
… quindi occhio !!! Forse è meglio cambiare direzione, qui la vegetazione si
infittisce e la temperatura scende troppo.

Prendo una strada in discesa, la temperatura si alza un po’ e le Pirelli ringraziano caldamente, ma i polsi no !
E no ! Loro protestano e anche tanto.
Forse è meglio fare una sosta, e nel frattempo approfittiamo per fare benzina.

image Tolgo tutta l’armatura , come un cavaliere d’altri tempi, e nel frattempo noto che tutti si avvicinano alla moto
… e bhè ! Mi sembra giusto
… anche lei è di altri tempi !

Bella , bella , bella … ma quanto sei bella
… se legge questo post mia moglie mi manda a dormire in garage

Si avvicina qualche curioso e non vi sto neanche a dire cosa mi chiedono,
ma dovreste già sapere la risposta :
“E’ del 1969 ed l’ho appena finita di restaurare … una faticaccia”

Mi bevo il caffè, ne giro una con tabacco e l’ ammiro da lontano
… solo 5000€ del 2007 con 4500 Km … che culo che ho avuto
Beeeeeella Poderossa mia

Goduto come un riccio inizio a rivestirmi, pensando già ai miei poveri polsi.
BrrBrr Bruuummm Bruuummm Clank Clank Shhhh Shhhh Brummm Tlank … e via
… chiaro no ?

Belle curvette in discesa … il culo è all’altezza della spalla … mmm tutta n’altra storia
Punto bene i piedi sulle pedane, appoggio il pacco al serbatoio e facciamo attenzione ai buchi.

image La moto si porta un po’ diversamente e devo sempre ricordarmi che non ho più la Versys
… diciamo che sono afflitto dalla sindrome di spigolamento delle curve.
La forcella anteriore accentua la sua tendenza ad abbassarsi e tutto il misto stretto me lo faccio con estrema prudenza.

Poi sarà l’assuefazione alla posizione,
o la strada che tende ad allargare,
ma inizio un deciso nel balletto tra le curve.
Sicuramente è sui polsi che sento il maggior sforzo, ma mi ero appena sgranchito
al bar, e riesco a liquidare agevolmente il tortuoso tracciato, sino ad arrivare a delle pendenze più leggere.

image La strada si allarga un po’, ma il tempo inizia a guastarsi, accompagnato da una leggera brezza fa muovere le cime degli alberi che costeggiano la strada.
Non oso togliere dal display la temperatura del motore, non voglio guardare l’ ora.
Scoraggiato anche dal vento, a passo svelto mi dirigo verso casa.
A ogni bivio penso alle bellissime curve che sto abbandonando, ma non è un addio è solo un arrivederci alla prossima puntata.

Shhhh … c…o di serranda che casino che fai !!!
Bella piccolina mettiti qui che poi papà ti viene a togliere i moscerini !!!
Buona notte e grazie di tutto … il led dell’ immobilizzer ha lampeggiato🙂

image


Responses

  1. Ciao, scusa forse sbaglio sezione, ma non ho trovato il contattami🙂
    Comunque ti scrivo per chiederti se ti interesserebbe fare uno scambio link. Io ho a disposizione diversi siti e blog, come ad esempio http://www.banny.tv o http://calciostreaming.tuttiqui.com oppure ancora http://etanoox.wordpress.com
    A risentirti presto
    Etanoox

  2. mi sta venendo la scimmia per questa motoretta…quasi quasi…

  3. Guarda con i semimanubri alti è una figata pazzesca
    … per non dire che ti fermano tutti,
    ma questo è il lato che meno preferisco

  4. devo proprio chiedertelo: quanti km hai e quante rogne meccaniche ti ha dato finora? non ho mai avuto ducati, ma e’ proprio questo dubbio che mi frena… ora ho una affidabilissima suzuki…

  5. 5.500 Km e nessuna rogna … solo godimento
    Il problema e che devi resettare i tuoi parametri di moto.

    questa sport 1000 la compri per usarla mirata e solo su strade che la meritano.

    Non consumarla per andare a lavorare,
    capisco sfoggiarla al bar e la passeggiata del week end, ma non è da trattare come un mulo da lavoro.

    Anche perchè per non avere rogne con ducati
    devi solo trattarla con cura e fargli i tagliandi
    da un meccanico vero … diffida dei soliti venditori di fumo

    Se hai poche accortezze ducati non ti tradisce
    Devi solo avere un buon meccanico (pediatra)
    che la segua

  6. ahia…non sono uno smanettone, pero’ la moto mi piace godermela a tutto tondo sia nei 2-300 km nel fine settimana, sia andando a lavoro: l’anno scorso ci ho fatto circa 7mila km

    diciamo che la suzukina da’ piu’ di quello che riceve, perche’ anche se non la strapazzo e’ quasi sempre in movimento, e come manutenzione ci faccio il minimo indispensabile…mentre mi pare di capire che con ducati bisogna avere mille attenzioni e ci sara’ sempre un po’ di apprensione nel metterla in moto quando si e’ fuori casa

    comunque, la sport 1000 l’ho vista nuova, nera e piena di polvere in un angolo di un concessionario ducati: appena ho chiesto info, mi ha risposto che e’ stato un grande flop commerciale di ducati.
    non ho avuto il coraggio di chiedere il prezzo, ma credo che per liberarsene potrebbe volere poco, credo la meta’ di una thruxston (altra scimmia…)!

  7. la thruxton l’ho provata per bene :
    http://geeketto.com/2008/11/24/prova-triumph-thruxton-900-edizione-2008/

    e devo dire che mi piace molto,
    ma forcelle e freni sono molto inferiori ai ducati

    per non parlare del motore, che è molto elettrico
    ma nulla a che vedere con il pompone

    costa un botto e i costi di manutenzione sono al pari della ducati.

    alla fine sport classic vince il confronto

    Per il discorso che la sport 1000 è un flop commerciale … meglio !!!
    Alla fine voglio vedere quanto vale il tuo mostriciattolo, poichè se un patito la vuole comprere non ne trova molte in vendita.
    I ladri la snobbano poichè i pezzi non servono a nessuno.

    Il motore è il 1000ds e beneficia di tutta la longevità del monster s2r multistrata etc …

    E all’esterò che hanno molto di più il gusto vintage la moto va veramente forte … e qui da noi che non ha ricevuto il successo.

    Diciamo che anche ducati non ha spinto molto,
    pensa che per 11000€ non ti da neanche le forche regolabili.

    Io me la godo , perchè è da godere
    e alla fine so che mi ritroverò con un pezzo unico

  8. be’, colpa della scimmia, un colpo di telefono al conce l’ho fatto….quella polverosa nera sport1000 e’ risultata essere nuovissima anno 2009 non ancora immatricolata, mai visto l’asfalto e ancora con i pirolini sulle ruote…

    mi diceva che loro da inizio anno ne avranno vendute due-tre, il conce di verona invece una decina – non male direi, una vera moto per appassionati old-style ma in giro non se ne vedono proprio.
    e sai quanto vuole? 9mila tondi tondi, giusto la fatica di lavarla e voila’…chissa’ se si puo’ limare ancora il prezzo magari aspettando l’anno nuovo (e sperando che qualcuno non passi a ritirarla prima)

    mi confermava che il motore e’ il 1000DS del multistrada, quindi collaudatissimo, e tutte le voci che girano sulle ducati che lasciano a piedi scivolano addosso a questa motoretta figlia evidentemente di un buon progetto
    peccato per le forche non regolabili (stesso difetto della mia suzuki), da intervenire subito con olio piu’ denso e molle rigide

    da tempo ho salvato tra i preferiti l’indirizzo del tuo bel articolo sulla thruxton – anch’io ho avuto il piacere di provarla: peccato per il monodisco anteriore che non mi ha convinto troppo, per la forca morbida e per il parafangone posteriore piuttosto stonato, pero’ nell’insieme la moto mi da’ un senso di affidabilita’ e solidita’ immensa…ad un prezzo stratosferico purtroppo, tanto piu’ che triumph non fa sconti sul listino…gli accessori poi sono fatti d’oro…ulp!

    a proposito, grazie dei tuoi commenti e complimenti per gli articoli!

    ps:sogno che la suzuki rimetta in listino la grande gsx inazuma rivisitata in chiave cafe-racer, con motore derivato dalla gsxr1000 dalla coppia smisurata, niente carrozzeria, poca elettronica, fanale tondo cromato, contagiri bello grande, gomma da 190, telaio in tubi di acciaio, doppio scarico, cambio docile, serbatoio in metallo dalle curve morbide, una sella per due degna di tale nome, bassa da terra, coda tronca, solida, bella, usabile tutto l’anno sole pioggia asfalto e sterrato……tutto qua!
    chiedo troppo? ah,un prezzo da “suzuki”…ihihihih

  9. fossi in te io la cercherei usata
    proprio perchè è un modello ricercato usata la paghi poco io difatti l’ho presa a 5000€ con 4000km

    se vai qui
    http://www.ducatimonsterclub.it/index.php?option=com_smf&Itemid=101&topic=12436.0

    trovi un certo rush che la vende a 6500 nera tappata veramente bene e comunque ne trovi molto molto belle

    La moto da nuova perde un po’ di prezzo
    se la prendi usata poi non perde più
    e la trovi con pochi km e magari con qualche optional costoso già montato

    provaci

  10. Leggo i vostri commenti sulla sportclassic 1000, e non posso fare a meno di rispondere. Sono rimasto folgorato dalla 1000 sportclassic passando per caso davanti al concessionario Ducati di Roma nel 2007, da allora non ho avuto pace….l’ultima moto che avevo “cavalcato era una Honda 400 four, vent’anni fà, da allora solo scooter, più adatti a Roma…ma mio zio negli anni 70 aveva una Ducati 750 sport, e rivedere quelle linee tanto amate da bambino mi dava un brivido particolare. Finalmente dopo due anni di “pellegrinaggi” alla Ducati decido, in barba ad ogni senso di razionalità, di cedere alla mia compagna l’SH 150 ed entro ben intenzionato alla Ducati…perdo per due giorni l’ultima Sportclassic 1000 rossa disponibile ed il responsabile della Ducati Roma mi propone la sua Sportclassic 1000S, 5000 km, kit termi e centralina, forcelle regolabili e Brembo serie oro…la prendo!!!
    Se la 1000 è scomoda la 1000s è scomoda e scontrosa, i semimanubri sono ancora più bassi, limitati dal cupolino…ma la soddisfazione di guida, per uno che viene dallo scooter, è clamorosa…torno a casa la sera con gli avambracci a pezzi ma felice come un bambino!!!

  11. per tuti gli amanti di questa moto
    il forum dedicato si trova su
    http://www.sportclassici.it

  12. ne ho trovata una bella come e la voglio io! nera e biposto con 6000 euro di accessori montati + le pati originali…. ma vogliono circa 9500 euro e inoltre è a 600 km da casa mia… cià

  13. Ciao 1 Io ne ho una presa di seconda mano quando aveva solo 1.200 Km a 6000€, con 1500€ di scarichi Zard montati su !!! :-)) Moto molto bella e gratificante da portare in giro. Un saluto a tutti da un ducatista convinto (996, multistrada, sportclassic).
    Ciao, Roberto

  14. allora iscriviti al forum
    http://www.sportclassicil.it

  15. IO HO SEMPRE AVUTO DELLE GIAPPONESI, NEL 2009 HO PASSATO A DUCATI SPORT 1000 RETRò BIPOSTO, SONO ANDATO SU QUESTA MOTO UN PO PER NOSTALGIA, MA SOPRATTUTTO PERCHE’ L’HO VISTA DIVERSA OGGI COME OGGI CHE LE MOTO SI ASSOMIGLIANO TUTTE, MA MI SONO CONVINTO CHE NON E’ ESAGERATO QUANDO UNO DICE CHE HA QUALCOSA IN PIU’ QUESTO MOTORE, IO CERTE VOLTE IMBOCCO L’AUTOSTRADA PER POI USCIRE A CIRCA 70 kM, MA CREDETEMI NON RIESCO MAI A SVINCOLARE PRIMA DI 180 – 200 kM, NON CI RIESCO MAI, MI PRENDE LA MANO, E’ UNA RAGAZZA NUOVA, CON MODI E GESTI NONCHE’ GEMITI, E MI FERMO QUI’, IN 2 ANNI CI HO FATTO L’AMORE 30.000 kM, ED SIAMO ANCORA INNAMORATI COME IL PRIMO GIORNO, NON RIESCO A PENSARE AD UN’ALTRA, IO CHE DOPO UN’ANNO LE HO SEMPRE TRADITE, SONO RIMASTO INGABBIATO, TANTI kM A TUTTI, CIAO

  16. ragazzi sto cercando serbatoio, codino e parafango ant. ducati sport 1000 retrò, volevo sapere se li vendono già verniciati o da verniciare, e dove si possono trovare, la mia e-mail: carl.gio@alice.it grazie


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: