Pubblicato da: geeketto | mercoledì 7 ottobre 2009

Kawasaki Versys MY 2010

image

Nel 2010 la Kawasaki ha aggiornato il modello Versys a cui sono affezionato poichè l’ho cavalcato per tutto il 2008.

Presentata un mese prima dell’ EICMA di Milano , la Kawasaki ci mostra foto e Video di questa splendida Versys tuttofare
… bhè splendida non è mai stata, ma adesso mi sembra un po’ più aggraziata,
anche per l’occhio degli esigenti bikers Italiani.

image Le novità riguardano soprattutto il design complessivo della moto,
che la fanno risultare più affusolata, soprattutto nella parte anteriore,
risultato ottenuto grazie alle sovrastrutture più aderenti e taglienti,
e a un fanale completamente ridisegnato …
… e meno male poichè era la parte più discussa della moto.

 

 

image Al posto del faro che ricordava la bandiera dei pirati,
adesso c’è un doppio faro tondo sovrapposto che ricorda il numero 8.

 

 

 

 

image Le modifiche si estendono anche al parabrezza , che diventa più integrato
nella linea della moto , ma necessita sempre di una brugola da 4mm per cambiare regolazione.

Chissà se anche al modello 2010 vibra ancora tutto il reparto cruscotto …
… brrr che fastidio, era davvero insopportabile !!!

 

 

image Le sovrastrutture che nascondono il radiatore, sono diventate anch’esse più aderenti e slanciano notevolmente la linea della moto.
Noto con piacere, che è stato spostato il contenitore del liquido di raffreddamento
del radiatore, che nel modello precedente era nascosto dalla fiancata destra.

 

 

image Il motore rimane invariato nella forma,
ma i tecnici kawa hanno lavorato per aumentare la coppia ai bassi di questo bel bicilindrico parallelo.
Sotto i 3000 giri il motore è molto elastico , fino ai 6000 è ottimo e oltre allunga molto bene.
Il motore inoltre è montato su supporti elastici per attenuare le vibrazioni

 

 

 

imageLo scarico rimane sotto il motore ed anch’esso è stato ridisegnato nelle forme per sembrare più moderno e ricercato.

 

 

 

 

image Telaio a diamante e telaietto reggisella rimangono invariati nella forma e nelle dimensioni … sono certo che sapranno donare anche a questo modello , l’ottima guidabilità che ho riscontrato sul modello precedente.

 

 

 

image Forcelle anteriori e forcellone a banana posteriore rimangono invariati,
peccato perchè le sospensioni del modello precedente non erano sensibili alle regolazioni
Iil posteriore era troppo secco,
e l’anteriore non si riusciva mai a tarare secondo esigenza …
… qualcosa di più si deve fare sul comparto sospensioni !!! Per la sicurezza di guida !!!
Il motore ti porta alla meta,
freni e sospensioni ti riportano a casa

image A proposito di freni, dovrebbero essere Nissin a due pistoncini
con dischi a margherita …
… direi che nulla cambia rispetto al modello attuale, e forse va bene così,
alla fine è un buon compromesso per andare sul misto stretto o per il neofita in città …
… poi si può sempre far di meglio, ma i nipponici ci hanno abituato così.

 

imageSaranno soddisfatte le zavorrine , poichè vedo che la sella è sempre molto accogliente anche per il passeggero,le pedane posteriori sono sempre alla stessa giusta altezza,
e le maniglie a cui aggrapparsi hanno assunto una forma più ergonomica.

VIDEO

 image image

image image

image image


Responses

  1. I freni sono Tokiko, non sono Nissin


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: